Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.altranews.it/home/components/com_k2/models/item.php on line 763

Smog: industria, Italia ai primi posti in Ue per danni

Giovedì, 27 Novembre 2014 00:00

pubblicato su ansa.it il 26/11/2014

BRUXELLES, 26 NOV - Fino a 61 mld in 4 anni. Ilva Taranto tra grandi inquinatori. L'Italia, con oltre 1300 impianti produttivi, è fra i Paesi Ue con le industrie più inquinanti - a partire dall'Ilva di Taranto che si piazza al ventinovesimo posto nella 'top 30' europea - e le emissioni registrate fra il 2008 e il 2012 hanno provocato un danno economico al Paese oscillate fra 26 e 61 miliardi di euro (la cifra varia in base ai parametri utilizzati per calcolare il 'valore' della vita).

 

Questo il bilancio, in termini di impatto su salute e ambiente, che include morti premature, costi per la sanità, giorni lavorativi persi, riduzione dei raccolti agricoli, tracciato dall'Agenzia europea dell'ambiente (Aea). Secondo le stime dell'Agenzia, solo per il 2012 le emissioni di 14.325 industrie nell'Ue sono costate agli europei fra i 59 e i 189 miliardi, quest'ultima cifra pari al Pil della Finlandia o alla metà del Pil della Polonia. Il costo medio pro capite per gli europei si stima fra i 115 e 368 euro. Ad essere responsabili della metà dei danni in Europa sono appena l'1% degli impianti, cioè 147. A contribuire di più al conto dei danni complessivi però sono Germania, Polonia, Gran Bretagna, Francia e Italia, che hanno le maggiori industrie.

I dati di riferimento dell'Agenzia Europea dell'Ambiente 


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.altranews.it/home/templates/jf_taman/html/com_k2/portfolio/item.php on line 228
Letto 4952 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa.