Atac azienda speciale pubblica?

Lunedì, 01 Luglio 2019 13:05

Roma 6 luglio 2019, la FILT CGIL inocntra i promotori della legge di iniziativa popolare sui Beni Comuni Pubblici e Sociali Stefano Rodotà. È possibile un progetto per Roma Capitale oltre la criticità del sistema e della crisi in concordato fallimentare? I servizi di trasporto pubblico locale e delle municipalizzate possono essere portati fuori dalla logica delle privatizzazioni e degli affidamenti al massimo ribasso? È possibile inserire questo progetto nella dimensione dei Beni Comuni Pubblici e Sociali, in una diversa governance territoriale? È utile per Roma, per i cittadini, per i lavoratori e per l'ambiente?
Introduce Stefano Caroselli coordinatore romano comitato Beni Comuni Pubblici e Sociali Stefano Rodotà
Relazione introduttiva Raffaele Di Raimo - Ordinario di Diritto civile, docente Diritto Mercati Finanziari - Comitato Nazionale Beni Comuni Pubblici e Sociali Stefano Rodotà
Intervengono: Eugenio Stanziale - Segretario FILT CGIL Roma e Lazio Julian Colabello - PD Roma Andrea Secci - esperto economia aziendale e trasporti Leopoldo Nascia - Ricercatore Istituto Nazionale di Statistica Giulio Marcon - Sbilanciamoci Vittorio Sartogo - C.A.L.M.A. mobilità sostenibile
Conclude i lavori Natale Di Cola - Segretario CGIL Roma e Lazio

Pubblicato in TV - Beni Comuni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa.