La Costituzione

«Bisogna dunque battersi contro questa modifica della Costituzione. Facendo mancare il voto favorevole della maggioranza assoluta dei componenti in seconda deliberazione. E poi con una battaglia referendaria come quella che fece cadere nel 2006, con il voto del popolo italiano, la riforma — parimenti stravolgente — approvata dal centrodestra»

Gaetano Azzariti, Lorenza Carlassare, Gianni Ferrara, Alessandro Pace, Stefano Rodotà, Massimo Villone

Cultura

«Cultura non è possedere un magazzino ben fornito di notizie, ma è la capacità che la nostra mente ha di comprendere la vita, il posto che vi teniamo, i nostri rapporti con gli altri uomini. Ha cultura chi ha coscienza di sé e del tutto, chi sente la relazione con tutti gli altri esseri (...) Cosicché essere colto, essere filosofo lo può chiunque voglia.»

Antonio Gramsci


Lunedì 12 giugno 2017 Roma Sala del Carroccio SinistraxRoma organizza un convegno "Si allo stadio della Roma No alla speculazione"
intervengono tra gli altri: Paolo Maddalena, Vittorio Sartogo, Floriana D'Elia, Paolo Berdini, Stefano Fassina

Si usa lo sport e si realizza una enorme speculazione edilizia non per la Roma e i suoi tifosi, ma per James Pallotta, per il costruttore Parnasi, per la banca Unicredit. Dov'è l'interesse pubblico della città?
C'è solo un patto trasversale PD- M5Stelle a spese dei cittadini di Roma.

Pubblicato in Territori


Roma 20 gennaio 2017 - Stadio a Tor di Valle
Le quattro proposte alternative di Italia Nostra Roma coerenti con il Piano Regolatore Generale.
Sono intervenuti fra gli altri: Oreste Rutigliano e Mirella Belvisi vice presidenti di Italia Nostra Roma, Ferdinando Imposimato presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione e il prof. Ettore Maria Mazzola della University of Notre Dame

Pubblicato in Territori
Martedì, 14 Febbraio 2017 20:34

Il comunicato di Paolo Berdini

 

«Mentre le periferie sprofondano in un degrado senza fine e aumenta l’emergenza abitativa, l’unica preoccupazione sembra essere lo stadio della Roma. Dovevamo riportare la città nella piena legalità e trasparenza delle decisioni urbanistiche, invece si continua sulla strada dell’urbanistica contrattata, che come è noto ha provocato immensi danni a Roma. Era mia intenzione servire la città mettendo a disposizione competenze e idee. Prendo atto che sono venute a mancare tutte le condizioni per poter proseguire il mio lavoro. Ringrazio coloro che hanno collaborato con me e le tante persone che mi hanno sostenuto in questi mesi di duro impegno. Da questo momento le mie dimissioni sono irrevocabili».

Pubblicato in Territori

di Vezio De Lucia  pubblicato su il manifesto10 febbraio 2017

«Questione romana. Il virus del trasformismo sembra aver contagiato i grillini»

 

L’imprudenza di Paolo Berdini non può trasformarsi in un viatico per l’approvazione dello Stadio. Il progetto che va sotto il nome Stadio della Roma è forse la più grossa speculazione fondiaria tentata a Roma dopo l’Unità d’Italia.

Pubblicato in Territori

La quinta seduta della Conferenza dei Servizi sul progetto dello stadio della Roma ha votato la sospensione a decorrere da oggi per 30 giorni.
Il sit in dei comitati che ne chiedono la decadenza.

Pubblicato in Territori

di Paolo Berdini pubblicato su il Manifesto il 15 gennaio 2017

Nel 1903 un grande ministro, Luigi Luzzatti, portò in apporvazione del Parlamento la legge che apriva la nobile stagione delle case popolari. Luzzatti era un esponente della destra storica, era un economista ed aveva fondato banche. Sapeva dunque di economia.

Eppure nelle relazioni al Parlamento parla con durezza contro la speculazione fondiaria che impedisce alle persone senza ricchezza di vivere dignitosamente. In quel periodo, anche grazie alla spinta sociale dei municipi guidati dai primi sindaci socialisti, esisteva la convinzione che le città vanno guidate sostenendo la parte debole della società.

Pubblicato in Territori
Giovedì, 16 Giugno 2016 18:03

A Roma torna l’inquisizione

di Paolo Berdini pubblicato su il Manifesto il 15 giugno 2016

Dietro la vicenda Olimpiadi 2024 si sta conducendo un’offensiva tanto strumentale quanto priva di dati oggettivi e sarà bene recuperare un minimo di dignità di discussione. Speravo che fossero finiti per sempre i tempi della santa inquisizione. Vedo purtroppo che non è vero.

Leggo infatti sul Messaggero di Roma che sarei stato denunciato per diffamazione da Francesco Gaetano Caltagirone per una intervista che riguardava il tema di Tor Vergata, luogo in cui si vorrebbe costruire il villaggio degli atleti.

Nella mia vita ho rilasciato decine di interviste sul comprensorio di Tor Vergata e ho scritto molti articoli e libri che la riguardano. Non mi era mai accaduto di essere denunciato perché ho sempre riportato l’esattezza della vicenda.

Pubblicato in Territori

Comitato per il NO
Referendum Costituzionale
Assemblea 11 gennaio 2016

Agenda

Nessun evento trovato

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa.