La zona nera nata venti anni fa In evidenza

Giovedì, 11 Dicembre 2014 00:00
Vota questo articolo
(0 Voti)

di Antonio Ingroia pubblicato su Il Fatto Quotidiano il 11/12/2014

Sarebbe facile dire che l’avevamo detto. Lo dicevamo, anche se in pochi, che la mafia stava divorando il Paese. Lo dicevo da pm che tutta la politica dentro le stanze del potere, con poche eccezioni e differenze fra destra e sinistra, aveva scelto la convivenza e la complicità morale con la mafia. E che quello spirito di convivenza veniva da lontano, dalla trattativa Stato-mafia, quando si poteva scegliere. Da una parte, la linea dell`intransigenza, per la quale uomini come Falcone e Borsellino avevano dato la vita, ma che stavolta poteva trovare il sostegno di una maggioranza di cittadini animati da una irresistibile voglia di cambiamento sull’onda della spinta dell’emozione delle stragi mafiose e della speranza dell`inchiesta Mani Pulite che stava spazzando via un intero ceto politico corrotto. Dall’altra parte, la vecchia logica della trattativa e del compromesso coi poteri criminali, per salvare gli uomini e la pratica di una casta irriducibile e irredimibile.

19 novembre 2014 a Roma presso la libreria Ibs di via Nazionale è stato presentato il libro di Matteo Vecchi L'intoccabile. Matteo Renzi la vera storia. Insieme all'autore erano presenti Pippo Civati e Marco Travaglio. A moderare il dibattito la giornalista Alessandra Sardoni. Un vasto pubblico ha riempito la libreria per assistere alla serata molto interessante in cui le vicende raccontate nel libro si sono intrecciate con attualità politica.

Pagina 32 di 32

Agenda

Nessun evento trovato

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa.