Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.altranews.it/home/components/com_k2/models/item.php on line 763

La tragedia irachena - Quale risposta dalla società civile e dalle donne - 1a sessione Roma, 21 aprile 2015 In evidenza

Martedì, 21 Aprile 2015 21:27

Roma,21 aprile 2015 presso la Sala del Gruppo Parlamentare SEL si è svolta la prima sessione del seminario: "La tragedia irachena.Quale risposta dalla società civile e dalle donne".

Modera Ornella Sangiovanni
Haider Said presenta i successivi relatori: Rashid al Khayun e Hanaa Edward

- Haider Said, è uno scrittore, girnalista e ricercatore iracheno e si occupa della società civile irachena e del suo rapporto con le forze politiche. Conosce bene situazione e processi politici attualmente in corso in Iraq. Vive ad Amman, ma ritorna sesso in Iraq.

- Rashid Al Khayun, è uno degli scrittori e ricercatori iracheni più noti nel mondo arabo, per i suoi studi sulla società e la storia culturale e religiosa in Iraq e Medio Oriente. Attualmente vive a Londra. Ha scritto vari libri e pubblicato centinaia di studi.

- Hanaa' Edwar, presidente AlAmal, associazione per l'aiuto e lo sviluppo, apartitica. Fondata nel 1992, lotta per la difesa dei diritti umani e civili, in particolare delle donne, e per il riconoscimento del loro ruolo nella ricostruzione del paese di uno stato di diritto. Hanaa è una delle prime donne che si è battuta per i diritti delle donne in Iraq, e nel mondo arabo, cofondatrice della "Lega della donna irachena", nata negli anni cinquanta. Vive a Baghdad.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.altranews.it/home/templates/jf_taman/html/com_k2/portfolio/item.php on line 228
Letto 482 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa.