Vota questo articolo
(0 Voti)

Comunicato Stampa DeLiberiamo Roma pubblicato il 4 luglio 2015

Il Consiglio Comunale di Roma con una discussione liquidatoria ha bocciato le delibere di iniziativa popolare per la scuola e l'acqua pubblica e contro il patto di stabilità.

Con il voto di oggi il PD capitolino ha calato la maschera, e con un’inedita ma salda alleanza con il centrodestra ha scelto di stare dalla parte dei poteri forti, il cui unico faro è la privatizzazione di tutti servizi pubblici secondo la massima “privatizzare i profitti, socializzare le perdite”.

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Comunicato Stampa del Coordinamento regionale Acqua Pubblica Lazio pubblicato il 2/7/2015

I comitati dell'acqua irrompono al Consiglio Regionale ed impongono la scelta tra i diritti dei cittadini e gli interessi di Acea S.p.a.
Dinanzi alla decisa azione dei cittadini il Presidente del Consiglio regionale ha interrotto la seduta e... seduta stante ha convocato una conferenza dei capigruppo con la partecipazione dei comitati.
In quella sede abbiamo ottenuto che la proposta di legge n. 238 (di attuazione alla legge n. 5/2014 Tutela, governo e gestione pubblica delle acque), presentata da dieci consiglieri ma scritta dai comitati, sia portata in discussione alla commissione ambiente tra il 13 e il 17 luglio.

Vota questo articolo
(1 Vota)

ulivi del Salento

di Pietro Perrino pubblicato su ILFoglietto del 23 giugno 2015

Il problema della patologia denominata “Complesso del Disseccamento Rapido dell’Olivo” (CoDiRO) non deve essere risolto con l’abbattimento delle piante, ma con il ripristino di un’agricoltura sostenibile e/o a basso impatto ambientale, per i seguenti motivi.

Fermiamo la strage - World Refugee Day

Sabato, 20 Giugno 2015 14:10

Il 20 giugno 2015 a Roma si è svolta nei pressi del Colosseo, vicino all'arco di Costantino, in concomitanza con altre piazze europee la manifestazione Fermiamo la strage - World Refugee Day SALVARE VITE UMANE, PROTEGGERE LE PERSONE, NON I CONFINI!

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Pubblicato da Rifondazione.it il 19/06/2015

Compagni,
tra pochi giorni avremo completato i nostri primi cinque mesi di governo. Cinque mesi in cui siamo stati fortemente sotto pressione, tutti noi. Dall’inizio, ci siamo trovati di fronte a situazioni, sia interne che esterne, delle quali non eravamo responsabili e che non abbiamo contribuito a creare.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Atlante italiano dei conflitti ambientali

di Adriana Spera pubblicato da USI Ricerca - il Foglietto 16/06/2015 

Di progetti sbagliati, dannosi per l'ambiente e la salute, attenti solo agli interessi economici di pochi, purtroppo ce ne sono sempre di più. E si sa cambiano radicalmente la qualità della vita, talvolta minacciano persino la sopravvivenza delle popolazioni e perciò suscitano l'opposizione delle comunità colpite, attivano partecipazione popolare, resistenze e conflitti sociali.

Quello che non sempre è noto è quanti e dove siano questi conflitti nel nostro paese e nel mondo, quante e quali siano le realtà in movimento, le comunità che insorgono a difesa dei propri diritti, dei beni comuni, di un modello sostenibile di gestione delle risorse ambientali.

L'autogestione in Europa

Sabato, 13 Giugno 2015 12:36

Pubblicato da Trasform! Europa il 12 giugno 2015
Si è svolto a Roma il 12 e 13 giugno 2015 un seminario europeo "L'autogestione in Europa" promosso da Trasform! Europa in collaborazione con il GUE-NGL.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Gentilissima, gentilissimo Consigliere comunale,
con la presente La informiamo che l'11 giugno alle ore 18 cittadine e cittadini, associazioni e comitati hanno convocato in Piazza del Campidoglio la prima seduta del Consiglio Popolare di Roma Capitale per il suo insediamento.

Pagina 28 di 33

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa.